* Journal su:

Tools

*

  • Manuskript e metodo Snowflake

    Sto sperimentando un tool di scrittura molto utile e assolutamente open source. Si chiama Manuskript e, in pochissime parole, è un programma per la scrittura che, grazie ad alcune funzioni incorporate, facilita il metodo “a fiocco di neve”.

    Il metodo Snowflake è stato creato da Randy Ingermanson ispirandosi al metodo con cui si progettano i software. In questo articolo scrive:

    si inizia in piccolo, poi si costruisce qualcosa fino a quando non ha l’aspetto di una storia. Una parte è lavoro creativo e non posso insegnarti come farlo. Non qui, comunque. Ma un’altra parte parte del lavoro consiste nel gestire la tua creatività, organizzandola in un romanzo ben strutturato.

    KochFlake.svg

    Questo è lo scopo del metodo Snowflake. L’idea è che si può procedere nell’architettura di un romanzo allo stesso modo di come si procede alla costruzione di un frattale: partire dalla sagoma più generale e in un secondo momento entrare nel dettaglio del disegno della singola parte avendo ben presente il quadro generale della storia.

    Con Manuskript sto lavorando alla terza stesura di Il braccio sinistro di Whininfred, che ha delle modifiche abbastanza radicali alla struttura della storia. Finora mi ha aiutato veramente tanto, e ovviamente è open source, che è sempre una bella cosa.


  • Lore >>> Goodreads

    🗓️ mar 12 marzo 2024 // 11:53

    Come raccontavo l’altro giorno, sono entratə nel meraviglioso mondo di Livellosegreto, che oltre a un server Mastodon, hosta una serie di altri tools, tra cui Lore.

    Carə topo di biblioteca, se come me non puoi fare a meno di Goodreads, ma al tempo stesso vorresti fare a meno di Amazon (che se l’è comprato), qui c’è Lore. Puoi cominciare importando la lista dei libri che avevi malauguratamente già caricato su Goodreads. Alcuni vanno caricati manualmente, insomma è un’attività molto collaborativa, ma è bello contribuire a creare qualcosa che prima non esisteva.

    * * *

    🗓️ ven 14 giugno 2024 // 14:03

    Con l’uso e la pratica, una cosa positiva che sto notando di Lore è che cerca di ridurre al minimo l’ansia da prestazione. La famosa Reading Challenge annuale, per esempio, che su Goodreads mi assillava ogni volta che accedevo, su Lore può non essere compilata, oppure essere compilata ma non essere condivisa con le persone che mi seguono ecc. In generale, la salute mentale su Lore prende +1 e la competitività -1.


  • Mastodon

    È arrivata anche qui l’automazione con Mastodon.

    Per rimanere aggiornetə su tutte le note che pubblico seguimi su Livellosegreto.


  • Il contagio dei blog

    Da dove viene la parola blog? Io non lo sapevo, poi ho letto questo post di Vittorio Marchis e l’ho scoperto.

    Questo perché lə miə partner Ema ha cominciato a frequentare il corso di Antropologia della tecnica di Marchis. Un argomento bello bello in cui, senza saperlo, continuo a imbattermi (prima o poi ne scriveremo nel giardino punk).

    Comunque uno dei compiti del corso era proprio fare un blog, e quindi oggi abbiamo fatto un blog. In realtà io ho fatto solo un po’ di supporto morale, e all’occorrenza ho sprigionato il potere del CSS. È stato bello, e qui c’è il blog di Ema.